Sbocchi professionali

Specialisti in Scienze sanitarie infermieristiche ed ostetriche
funzione in un contesto di lavoro:
i laureati della classe della laurea magistrale nelle scienze infermieristiche ed ostetriche, dovranno possedere una formazione culturale e professionale avanzata per intervenire con elevate competenze nei processi assistenziali gestionali, formativi e di ricerca in uno degli ambiti pertinenti alle diverse professioni sanitarie comprese nella classe (infermiere, ostetrica/o);
competenze associate alla funzione:
tale assetto ha l'obiettivo di formare un laureato magistrale che si possa proporre sul mercato del lavoro con competenze avanzate in grado di soddisfare la complessità insita nelle crescenti istanze che provengono dal mondo della sanità.
I laureati magistrali alla fine del percorso formativo dovranno essere in grado di esprimere competenze avanzate di tipo manageriale utili all’esercizio un ruolo apicale in ambito gestionale organizzativo, in ambito didattico - formativo, in ambito di ricerca ed in ambito clinico avanzato, in risposta ai problemi prioritari di salute della popolazione,
In base alle conoscenze acquisite, saranno altresì in grado di tenere conto, nella programmazione e gestione del personale dell'area sanitaria, sia delle esigenze della collettività, sia dello sviluppo di nuovi metodi di organizzazione del lavoro, sia dell'innovazione tecnologica ed informatica, anche con riferimento alle forme di tele - assistenza e di tele - didattica, sia della pianificazione ed organizzazione degli interventi pedagogico - formativi nonché dell'omogeneizzazione degli standard operativi a quelli della Unione Europea.
i laureati magistrali dovranno adottare un approccio integrato ai problemi organizzativi e gestionali delle professioni sanitarie, qualificato dalla padronanza delle tecniche e delle procedure del management sanitario, nel rispetto delle loro ed altrui competenze;
sbocchi professionali:
gli sbocchi occupazionali dei Laureati Magistrali sono: la dirigenza nelle strutture sanitarie pubbliche e private quali ospedali, servizi territoriali, domicilio, in regime di dipendenza o libero professionale (organizzazione/supervisione delle strutture ed erogazione dei servizi in un'ottica di efficienza ed efficacia), l'insegnamento universitario, la formazione continua, la ricerca nell'ambito di competenza.
Infermiere o Ostetrica/o dirigente in ambito organizzativo - gestionale
funzione in un contesto di lavoro:
Il Laureato magistrale può esplicare ruolo di Infermiere od Ostetrica in posizioni apicali con funzioni manageriali nell’ambito dei servizi sanitari
competenze associate alla funzione:
- interviene nei processi assistenziali sanitari con competenze avanzate rivolte a perseguire l’innovazione ed il progresso delle discipline infermieristica ed ostetrica nell’ambito clinico-assistenziale;
- dirige i servizi assistenziali, le direzioni infermieristiche - ostetriche e tecniche (o le direzioni delle professioni sanitarie) di strutture sanitarie semplici e complesse, delle quali programma, organizza, gestisce e valuta le risorse, le attività e il budget.
sbocchi professionali:
Dipendente o libero professionista presso aziende sanitarie e istituzioni pubbliche e private in qualità di:
- direttore/responsabile dei servizi/direzioni assitenziali;
- responsabile assistenziale di dipartimento.

Infermiere o Ostetrica dirigente di strutture ad alta intensità assitenziale
funzione in un contesto di lavoro:
Il Laureato magistrale può esplicare ruolo di Infermiere od Ostetrica in posizioni apicali con funzioni manageriali nell’ambito dei servizi sanitari e socio - sanitari.
competenze associate alla funzione:
- interviene nei processi assistenziali sanitari con competenze avanzate rivolte a perseguire l’innovazione ed il progresso delle discipline infermieristica ed ostetrica nell’ambito clinico - assistenziale;
- dirige strutture socio - sanitarie delle quali programma, organizza, gestisce e valuta le risorse, le attività e il budget.
sbocchi professionali:
Dipendente o di libero professionista presso aziende sanitarie e istituzioni pubbliche e private nei seguenti contesti:
direttore/responsabile di lungodegenze a gestione infermieristica;
direttore/responsabile di Hospice/Cure palliative;
direttore/responsabile di Case del parto (o maternità) o altri servizi territoriali di competenza ostetrica;
altre forme di direzione e coordinamento di strutture e servizi con prevalente valenza assistenziale.
Infermiere o Ostetrica/o responsabile e/o docente di strutture didattico - formative
funzione in un contesto di lavoro:
I laureati magistrali in Scienze infermieristiche ed ostetriche esplicano funzioni didattico - formative nei rispettivi ambiti disciplinari.
competenze associate alla funzione:
Svolge attività di progettazione educativa e conduzione di insegnamenti in ogni tipologia di corsi di studio universitari e/o di aggiornamento professionale attivati da organizzazioni sanitarie e professionali.
sbocchi professionali:
- Responsabile infermieristico o ostetrico di corsi di Laurea triennali e magistrali della classe di Laurea di competenza;
- Docente presso i corsi di laurea ad orientamento sanitario;
- Docente presso aziende e strutture socio sanitarie pubbliche e private;
- Responsabile di settori formativi e di aggiornamento professionali in aziende sanitarie pubbliche e private.
Infermiere o Ostetrica/o Ricercatore
funzione in un contesto di lavoro:
Il laureato magistrale in Scienze infermieristiche ed ostetriche esplica funzioni di ricerca nelle aree di competenza
competenze associate alla funzione:
- identifica, promuove ed effettua ricerche clinico - assitenziali, organizzative e didattiche;
- partecipa alla ricerca quali-quantitativa in ambito socio-sanitario, socializza i risultati, favorisce l'adozione di scelte fondate sulle prove di efficacia in ambito clinico-assistenziale, didattico-formativo ed a supporto dei processi organizzativi e gesionali
sbocchi professionali:
Ricercatore in aziende pubbliche e private, nello specifico:
- Ricercatore universitario nell'ambito di competenza;
- Ricerca e consulenza per aziende pubbliche e private.
Abilità Comunicative

I laureati magistrali sono in grado di comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni a interlocutori specialisti e non specialisti; comunicano, altresì, in modo chiaro e privo di ambiguità le proprie conclusioni, nonché le conoscenze e la ratio ad esse sottese ad interlocutori di diverso tipo ed estrazione culturale.
Il laureato magistrale è in grado di comunicare agevolmente con i propri pari, con la più ampia comunità degli studiosi e con la società in generale nelle materie di loro competenza. Laddove esistano problemi di ordine comunicatico, il laureato magistrale è in grado di mettere in atto una serie di strategie ed abilità scientifiche atte al superamento degli ostacoli relazionali.